Home / LAVORI AULA / Venerdì in piazza a Bari, anche per la legge “Elezioni Pulite”

Venerdì in piazza a Bari, anche per la legge “Elezioni Pulite”

Il Viminale conferma massima attenzione ai casi di corruzione elettorale. Da ieri è in vigore la nuova legge contro il voto di scambio politico-mafioso, uno strumento in più per spezzare il patto tra politica e criminalità organizzata. Venerdì a Bari scenderemo in piazza anche per chiedere la rapida approvazione della legge “Elezioni Pulite”, già votata dalla Camera e ferma al Senato. 
Rinnoviamo l’invito ai consiglieri eletti che sanno di avere la coscienza sporca di autodenunciarsi, prima che sia troppo tardi… 
Come già detto durante il question time, oltre all’impegno delle istituzioni e della politica, serve un segnale di cambiamento da parte dei cittadini. Il voto non si vende semplicemente perché i diritti non sono in vendita. 
La manifestazione di venerdì a Bari non potrà essere una sfilata ipocrita, sarà un chiaro messaggio di legalità.

📍“Liberi di votare” venerdì 14 giugno alle ore 19 in Corso Vittorio Emanuele (altezza Teatro Piccinni).