sabato, Luglio 20, 2024
HomeNewsUna scoperta incredibile nel campo del diabete: addio alle iniezioni!

Una scoperta incredibile nel campo del diabete: addio alle iniezioni!

Un team di ricercatori dell’Università di Alberta ha sviluppato una rivoluzionaria tecnica che potrebbe cambiare la vita dei pazienti diabetici. Attraverso l’utilizzo di cellule staminali prelevate direttamente dal sangue del paziente, questa nuova metodologia mira a migliorare la creazione di cellule pancreatiche produttrici di insulina. I risultati di questa ricerca, pubblicati su Stem Cell Reports, aprono la strada a un futuro in cui i pazienti diabetici potranno dire addio alle dolorose iniezioni di insulina.

I ricercatori hanno compiuto progressi sorprendenti, inducendo le cellule staminali a differenziarsi in cellule pancreatiche in grado di produrre insulina attraverso un processo noto come “differenziazione diretta”. Un elemento fondamentale di questa tecnica è stato l’utilizzo di un farmaco antitumorale chiamato inibitore di AKT/P70 AT7867 nel trattamento delle cellule progenitrici pancreatiche. Questo farmaco si è dimostrato straordinariamente efficace, producendo un tasso di successo del 90%, a differenza delle tecniche precedenti che raggiungevano solo il 60%.

Un vantaggio significativo di queste nuove cellule è la ridotta probabilità di sviluppare cisti indesiderate. Inoltre, gli esperimenti condotti sui topi di laboratorio hanno dimostrato che queste cellule sono in grado di controllare i livelli di glucosio senza la necessità di iniezioni di insulina nella maggior parte dei casi. Un passo importante verso la scoperta di una cura definitiva per il diabete.

L’equipe di ricerca è ottimista sul futuro e crede che presto sarà possibile convertire anche l’ultimo 5-10% di cellule non ancora trasformate in cellule pancreatiche. Ciò significa che ci avviciniamo sempre di più a una soluzione completa per il diabete che potrebbe cambiare la vita di milioni di persone in tutto il mondo.

James Shapiro, il Canada Research Chair in Transplant Surgery and Regenerative Medicine e responsabile del Protocollo di Edmonton, ha commentato: “Abbiamo bisogno di una soluzione per le cellule staminali che fornisca una fonte potenzialmente illimitata di cellule. Dobbiamo trovare un modo per produrre queste cellule in modo che non vengano riconosciute come estranee dal sistema immunitario dell’organismo.” Le sue parole riflettono l’entusiasmo e l’impegno dei ricercatori nel trovare una soluzione completa e duratura per il diabete.

Un aspetto interessante di questa nuova tecnica è che potrebbe rendere superflui i farmaci anti-rigetto nei trapianti di cellule pancreatiche. Attualmente, i pazienti che ricevono cellule donate devono assumere farmaci anti-rigetto per tutta la vita, un processo costoso e potenzialmente rischioso. La nuova metodologia potrebbe eliminare questa necessità, rendendo i trapianti di cellule pancreatiche più sicuri ed efficaci.

Tuttavia, prima di poter essere testata sugli esseri umani, questa tecnica richiede ulteriori studi di sicurezza ed efficacia. James Shapiro ha affermato: “Saranno necessari ulteriori studi di sicurezza ed efficacia prima che il trapianto possa essere sperimentato sull’uomo, ma sono entusiasta dei progressi compiuti.” Questi studi saranno fondamentali per garantire la sicurezza e l’efficacia della tecnica per i pazienti diabetici.

ULTIME NOTIZIE

Guarda Qui