Home / LAVORI I COMMISSIONE / Risoluzione approvata, task force in piccoli comuni per accelerare su anagrafe unica

Risoluzione approvata, task force in piccoli comuni per accelerare su anagrafe unica

✅ Approvata la risoluzione per completare in tempi brevi il processo di transizione all’Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente. 

Cambierà così il rapporto tra cittadini e pubblica amministrazione. Ad oggi quest’innovazione riguarda più di 4500 comuni. Ci sono però ancora più di 3000 comuni inattivi. Per questo, con questa risoluzione, abbiamo chiesto ed ottenuto dal Governo una collaborazione mirata con queste realtà e il Team per la Trasformazione Digitale assicurerà il proprio supporto con una task force. Chiaramente ci aspettiamo più collaborazione da parte dell’Anci.
Ho già scritto nei giorni scorsi al Presidente Decaro richiamando la necessaria attenzione a questa rivoluzione silenziosa in corso. Fino a poco tempo fa i dati dei singoli comuni venivano gestiti con diversi software in più di 8mila banche dati diverse. Grazie all’anagrafe unica, i cittadini potranno per esempio richiedere certificazioni anagrafiche presso qualsiasi comune.

Secondo alcune stime, la sola digitalizzazione del cambio di residenza permetterà un risparmio annuale di 65 milioni di euro, pari a 3.5 milioni di ore di lavoro che potranno essere reimpiegate per nuove attività. Un fattore decisivo per la modernizzazione della Pubblica Amministrazione, con l’obiettivo finale di introdurre nel nostro Paese il voto elettronico e garantire a tutti i cittadini di poter esercitare concretamente il proprio diritto di voto.