Home / LAVORI AULA / Polizia locale, lavorare insieme per la riforma entro l’anno

Polizia locale, lavorare insieme per la riforma entro l’anno

La legge quadro risale al 1986 e nel frattempo è cambiato il mondo.
Con le audizioni di oggi della Polizia di Stato, si conclude il lavoro preliminare alla stesura della riforma della polizia locale. Tocca ora ai relatori Cattoi e Bordonali elaborare un testo unificato per far entrare nel vivo la discussione in commissione.
Dobbiamo accelerare. L’impegno di donne e uomini della polizia locale merita un nuovo quadro normativo in linea con le mutate esigenze di sicurezza. Il MoVimento 5 Stelle ha già fatto il primo passo. Grazie a un emendamento a mia prima firma alla manovra, sono stati stanziati i primi 20 milioni di euro all’anno dal 2022 per finanziare questa riforma.
Dobbiamo lavorare per una nuova legge entro l’anno.
Tutti i partiti sanno che chi difende ogni giorno la sicurezza del territorio e il decoro urbano si aspetta un riconoscimento dal legislatore.
In questi decenni il Parlamento ha collezionato fallimenti su questo tema, facendo partire proposte di legge mai andate in porto. Il Movimento 5 Stelle è stato molto concreto. Ora ci aspettiamo dal governo e da tutte le forze politiche collaborazione.
Gli operatori della polizia locale ci guardano.