Home / IMMIGRAZIONE / Libia, il cambiamento inizi dai corridoi umanitari Ue

Libia, il cambiamento inizi dai corridoi umanitari Ue

Il cambiamento della situazione in Libia deve partire dai corridoi umanitari europei. Da tempo insieme alla viceministra Emanuela Del Re sosteniamo e lavoriamo per questa soluzione, richiesta più volte da diverse organizzazioni della società civile.

Lo dicevamo quando governavamo con la Lega, lo ribadiamo oggi con un Ministro dell’Interno sicuramente più concreto e più operoso, come Luciana Lamorgese. Proprio ieri a Tripoli negli incontri con le autorità libiche il nostro governo ha parlato in maniera chiara: i centri gestiti dal governo libico, a volte dei veri e propri lager, vanno evacuati.

Il MoVimento 5 Stelle poi ha piena fiducia nel lavoro del ministro Luigi Di Maio sulla modifica del memorandum. La Libia è di fronte a noi. In Libia c’è una gran voglia di Italia e l’Italia ha voglia di una Libia in pace e attenta ai diritti umani.