sabato, Luglio 20, 2024
HomeViaggiIsole Sanguinarie: Paradiso Inesplorato tra Mitologia e Natura Selvaggia

Isole Sanguinarie: Paradiso Inesplorato tra Mitologia e Natura Selvaggia

Le Isole Sanguinarie, conosciute anche come Iles Sanguinaires, sono un arcipelago situato al largo della costa occidentale della Corsica, vicino alla città di Ajaccio. Questo piccolo gruppo di quattro isole rocciose, Mezzu Mare (o Grande Sanguinaire), Des Sanguinaires, Porri e Cala d’Alga, è immerso nel mare Mediterraneo e rappresenta un elemento distintivo del paesaggio naturale della regione. Il nome “Sanguinarie” deriva dal colore rossastro delle rocce, specialmente visibile al tramonto, quando il sole sembra tingersi il paesaggio di un rosso intenso, quasi sanguigno.

Una delle caratteristiche più importanti dell’arcipelago è il faro della Grande Sanguinaire, costruito nel 1870, che si erge sulla più grande delle isole e funge da guida per la navigazione marittima. Queste isole sono note non solo per la loro bellezza selvaggia, ma anche per la loro importanza ecologica. Infatti, l’intero arcipelago è classificato come un sito naturale protetto dal 1981, dovuto alla sua biodiversità e al suo valore paesaggistico.

La costa rocciosa delle Isole Sanguinarie è rinomata per le sue acque cristalline e le sue formazioni rocciose che si tuffano dramaticamente nel mare, formando un paesaggio mozzafiato. Le coste sono caratterizzate da scogliere a picco, insenature, e piccole spiagge che possono essere esplorate via mare. Questo habitat naturale è ideale per una serie di attività all’aperto, tra cui snorkeling, immersioni subacquee e kayak, offrendo agli avventurieri l’opportunità di scoprire un mondo sottomarino ricco e variegato.

La flora delle Isole Sanguinarie è tipicamente mediterranea con una predominanza di specie adattate all’ambiente costiero e ai venti salmastri. Esemplari di macchia mediterranea come il cisto, la lavanda di mare, il corbezzolo e il mirto crescono a dispetto delle condizioni di vento forte e scarsità d’acqua, creando un tappeto vegetale resistente e profumato che durante la primavera si colora con una varietà di fiori selvatici.

Nell’ecosistema delle isole troviamo anche una fauna variegata. L’arcipelago è un importante punto di riferimento per l’avifauna, tra cui le specie di gabbiani e cormorani. In particolare, le Isole Sanguinarie sono note per essere uno dei pochi luoghi in Francia dove nidifica il Falcone della Regina (Falco eleonorae), una specie protetta. Anche il mare circostante è ricco di vita, ospitando diverse specie di pesci, molluschi e crostacei.

In sintesi, le Isole Sanguinarie sono un insieme di bellezze naturali e di biodiversità. La loro posizione, la ricca flora e fauna, nonché la loro storia e il patrimonio culturale, le rendono una destinazione imperdibile per gli amanti della natura e della fotografia, nonché per coloro che desiderano immergersi in un ambiente naturale preservato e suggestivo.

Isole Sanguinarie: come arrivare e servizi

Per raggiungere le Isole Sanguinarie, il mezzo di trasporto più comodo e veloce è di solito l’aereo fino ad Ajaccio, seguito da un breve tragitto in barca. Ajaccio, la città più vicina all’arcipelago, è servita dall’Aeroporto di Ajaccio Napoleone Bonaparte (AJA), che offre voli nazionali e internazionali. Dall’aeroporto, puoi prendere un taxi o un autobus per arrivare al porto di Ajaccio, che si trova a circa 5-6 chilometri di distanza.

Una volta al porto, ci sono diverse opzioni per raggiungere le Isole Sanguinarie. Durante i mesi estivi e in altri periodi dell’anno, diverse compagnie offrono giri turistici in barca che includono una visita all’arcipelago. Questi tour spesso partono dal porto di Tino Rossi e possono durare diverse ore, a seconda dell’itinerario scelto. Alcuni tour prevedono una sosta sull’isola principale, Mezzu Mare, permettendo ai visitatori di esplorare il faro e godere della vista panoramica.

Una volta raggiunte le Isole Sanguinarie, i servizi disponibili sono piuttosto limitati data la loro natura protetta e il desiderio di mantenere l’ambiente il più incontaminato possibile. Tuttavia, ci sono alcune strutture di base a disposizione dei visitatori. Sull’isola principale si trova il faro, che è una delle principali attrazioni, ma si prega di notare che potrebbe non essere sempre aperto al pubblico. Durante l’alta stagione, ci può essere un piccolo bar o un chiosco che vende snack e bevande, ma è consigliabile portare con sé cibo e acqua, soprattutto se si prevede di trascorrere diverse ore sull’isola.

Non dimenticare di portare una protezione solare adeguata, un cappello e un buon paio di scarpe da trekking se pianifichi di esplorare l’isola a piedi, così come un costume da bagno e un asciugamano se vuoi fare il bagno nelle acque cristalline. Per quanto riguarda l’osservazione della fauna selvatica, porta con te un binocolo per avere una migliore visuale degli uccelli e della vita marina dall’isola o durante il viaggio in barca.

In sintesi, le Isole Sanguinarie possono essere raggiunte in modo relativamente semplice e veloce, ma offrono un’esperienza più naturalistica e avventurosa, con pochi servizi a disposizione che incentivano i visitatori a prepararsi adeguatamente per trarre il massimo dall’incredibile bellezza e serenità di questo luogo unico.

I luoghi imperdibili

Le Isole Sanguinarie, un arcipelago di straordinaria bellezza al largo della costa della Corsica, vicino ad Ajaccio, catturano l’immaginazione di chiunque le visiti. L’attrazione primaria dell’arcipelago è la sua bellezza naturale mozzafiato e incontaminata. Le isole, con rocce che assumono sfumature rosse al tramonto, sono un’incarnazione vivida del paesaggio mediterraneo, offrendo un contrasto spettacolare tra il blu intenso del mare e il rosso delle rocce.

Mezzu Mare, l’isola principale, è dominata dal faro, costruito nel 1870. Nonostante l’accesso al faro sia limitato, l’area circostante è un eccezionale punto panoramico per ammirare l’intero arcipelago e la vasta distesa del Mediterraneo. Nei pressi del faro si possono trovare i resti di antiche costruzioni militari, che aggiungono un tocco di storia e mistero alla visita.

L’arcipelago è anche un punto focale per gli appassionati di natura e fauna selvatica. Le isole servono da rifugio per molte specie di uccelli, tra cui il rarissimo Falcone della Regina. Lo snorkeling e le immersioni subacquee nelle acque trasparenti offrono l’opportunità di esplorare un vivace mondo sottomarino, dove è possibile osservare una ricca varietà di fauna marina che va dai pesci colorati ai molluschi e ai coralli.

Le escursioni alle Isole Sanguinarie sono facilmente accessibili da Ajaccio con brevi viaggi in barca, che permettono di vivere una giornata ricca di avventure. I visitatori possono optare per gite in barca al tramonto, considerate tra le più romantiche esperienze in Corsica, o scegliere escursioni di un’intera giornata che includono tempo per nuotare, fare snorkeling o semplicemente rilassarsi sulle rocce al sole.

Camminare lungo i sentieri dell’isola è un’altra attività popolare. I percorsi offrono una vista impareggiabile del paesaggio mediterraneo e sono abbastanza facili da percorrere, rendendoli adatti a escursionisti di tutti i livelli. Visitatori più avventurosi possono anche noleggiare kayak per esplorare le isole da una prospettiva unica, avvicinandosi agli angoli nascosti e alle spiagge inaccessibili via terra.

In conclusione, le Isole Sanguinarie sono una gemma naturale che offre un’esperienza autentica e indimenticabile. Con le sue affascinanti attrazioni naturali, storiche e le diverse opportunità di escursioni, l’arcipelago rappresenta un luogo di rara bellezza, un santuario per gli amanti dell’ambiente e un paradiso per coloro che cercano tranquillità e avventura nel cuore del Mediterraneo.

ULTIME NOTIZIE

Guarda Qui