Home / NEWS / Giornata nazionale in ricordo delle vittime del Covid, un momento di riflessione per tutti

Giornata nazionale in ricordo delle vittime del Covid, un momento di riflessione per tutti

Oggi, 18 marzo, è stata scelta come Giornata nazionale in ricordo delle vittime del Covid, una data particolare, quel 18 marzo del 2020 in cui fu registrato il numero più alto di morti a causa della pandemia: 2.978. Fa male dirlo ma il nostro Paese ha superato in totale gli oltre 100 mila decessi. Non è solo un minuto di silenzio nazionale, l’esposizione a mezz’asta delle bandiere sugli edifici pubblici, o le future iniziative didattiche nelle scuole. Non è solo questo. Oggi è un momento di riflessione per tutti, bisogna dare un messaggio di responsabilità civica e quindi sociale. Molti cari ci hanno lasciato e in totale isolamento, dramma nel dramma. L’unico strumento per finire questa battaglia è continuare ad essere responsabili, sacrificando tanti aspetti della propria vita, e vaccinarsi. Niente allarmismi, continuiamo a fidarci della comunità scientifica. Oggi dall’Agenzia del farmaco EMA avremo sicuramente un responso che ci guiderà.

Foto Massimo Paolone/LaPresse
21 marzo 2020 Ferrara, Italia
cronaca
Emergenza Coronavirus – I convogli dell’Esercito Italiano provenienti da Bergamo trasportano le salme dei deceduti per il Covid 19 verso il cimitero di Ferrara dove vengono cremate
Nella foto: l’arrivo del convoglio al Cimitero Monumentale della Certosa
Photo Massimo Paolone/LaPresse
March 21, 2020 Ferrara, Italy
news
Coronavirus emergency – The convoys of the Italian Army from Bergamo transport the bodies of the deceased for Covid 19 to the cemetery of Ferrara where they are cremated
In the pic: the arrival of the convoy to the Certosa Monumental Cemetery