Home / LAVORI I COMMISSIONE / Elezioni, da D’Incà spunti per testo unificato

Elezioni, da D’Incà spunti per testo unificato

Oggi in Commissione Affari costituzionali si è svolta l’audizione del Ministro D’Incà per l’esame delle proposte di legge sul voto dei cittadini fuori sede.

Grazie al lavoro del ministro, ora abbiamo elementi nuovi. Come relatore raccolgo interessanti spunti in vista della predisposizione del testo unificato.
L’addio alla tessera elettorale cartacea e il voto anticipato alle poste rappresentano soluzioni su cui lavorare per combattere l’astensionismo involontario alle prossime politiche. Invece, il decreto legge approvato ieri segna un forte passo indietro. Ci batteremo in Parlamento per cancellare la norma che rinvia la sperimentazione del voto elettronico, perché la tecnologia può aiutare la partecipazione. Come emerge dal rapporto D’Incà-Bassanini, l’Italia è l’unico paese in Europa a rimanere indietro e per questo servono sforzi inediti da parte di tutti.