Home / NEWS / Disastro ambientale, prima indagine

Disastro ambientale, prima indagine

Disastro ambientale è il principale capo di imputazione per due organizzazioni criminali che per procurarsi datteri di mare hanno devastato l’ecosistema marino del golfo di Napoli, creando danni consistenti ai meravigliosi faraglioni di Capri.
E’ davvero assurdo ma è così. I faraglioni, per i periti, hanno subito danni per il 48% delle loro pareti sottomarine.
Mi complimento con la Guardia di Finanza che ha portato a 19 misure cautelari, con 6 persone in carcere, 6 ai domiciliari, tre divieti di dimora a Napoli e 4 obblighi di presentazione alla polizia giudiziaria per associazione a delinquere finalizzata a reati ambientali.
Nel 2015 è stato il MoVimento 5 Stelle, grazie a Salvatore Micillo, ad inserire nel codice penale il nuovo Titolo VI-bis (dei delitti contro l’ambiente), che comprende nuovi reati tra cui quello di disastro ambientale.
La notizia