lunedì, Marzo 4, 2024
HomeSpettacoliChiara Ferragni: crisi digitale e perdita di follower, un danno milionario

Chiara Ferragni: crisi digitale e perdita di follower, un danno milionario

La celebre imprenditrice digitale Chiara Ferragni si trova al centro di una tempesta mediatica dopo aver perso 70mila follower in soli tre giorni, a seguito dei recenti scandali legati ai marchi Balocco e Dolci Preziosi. L’impatto finanziario e sulla reputazione potrebbe essere significativo, considerando che un post della Ferragni valeva fino a 90mila euro. Ma quanto influirà questa crisi sulla sua attività e immagine a lungo termine?

Chiara Ferragni: l’importanza della reputazione

Secondo Roberto Esposito, Ceo di DeRev, il danno subito da Chiara Ferragni è principalmente di reputazione, con possibili impatti sulle sue attività commerciali. Nonostante la perdita di oltre 66mila follower in tre giorni, la percentuale rispetto ai 29,7 milioni di follower originari è ancora limitata allo 0,2%. Tuttavia, la perdita potrebbe incidere sulla credibilità della Ferragni come testimonial per i brand.

Chiara Ferragni: la gestione della crisi

Esperti ritengono che Chiara Ferragni stia gestendo male la crisi. La cancellazione di messaggi negativi e la rimozione di vecchi contenuti potrebbero essere percepite come segnali di debolezza e mancanza di trasparenza. La strategia di concentrare l’ondata della crisi in un unico luogo virtuale, seppur strategica, potrebbe non essere sufficiente a ripristinare la fiducia del pubblico.

Chiara Ferragni
Chiara Ferragni (foto ANSA)

L’analisi del video di scuse

Il video di scuse della Ferragni, sebbene registrasse numeri elevati, è stato criticato per apparire troppo ragionato e distante dalla spontaneità solitamente associata a lei. L’uso del termine “errore di comunicazione” è stato considerato un boomerang, specialmente alla luce delle successive controversie sulle uova di Pasqua.

L’entità del danno e il futuro di Chiara Ferragni

Gli esperti ritengono che sarà necessario valutare l’entità del danno nei prossimi mesi, quando Chiara Ferragni dovrà implementare una strategia di “rescue management”. Il confronto con il precedente scandalo del 2018 indica che l’attuale crisi è più grave, data la posizione diversa e più strutturata della Ferragni come imprenditrice digitale.

Mariella Milani, ex caporedattore della direzione del Tg2, ha espresso preoccupazione per la Ferragni, sottolineando l’importanza dell’immagine e rivelando un declino di follower su Instagram. La giornalista critica la gestione della crisi e sottolinea l’invidia sociale verso la Ferragni, che potrebbe influire sul suo futuro contrattuale.

Conclusioni

La crisi digitale di Chiara Ferragni solleva interrogativi sulla gestione della reputazione e sull’impatto finanziario a lungo termine. La sua immagine, valutata in milioni di euro, potrebbe subire conseguenze significative, rendendo questa situazione una lezione preziosa per gli aspiranti influencer e imprenditori digitali. Resta da vedere come la Ferragni affronterà la sfida di ripristinare la fiducia del pubblico e mantenere la sua posizione nel mondo digitale.

RELATED ARTICLES

Most Popular