Home / NEWS / Caso Multicons e malaccoglienza, prima condanna per Mugnaini. Siamo stati i primi a denunciarlo

Caso Multicons e malaccoglienza, prima condanna per Mugnaini. Siamo stati i primi a denunciarlo

Un anno fa l’arresto per l’evasione fiscale di 3 milioni di euro dal 2012 al 2017, ieri la condanna a 7 anni per rapina, calunnia e lesioni a danno di alcuni migranti. I nodi vengono al pettine per Stefano Mugnaini, titolare della Mc #Multicons, un consorzio di gestione di centri di accoglienza per migranti in provincia di Firenze.
Nel 2017 il MoVimento 5 Stelle fece diversi sopralluoghi in alcuni centri gestiti da Multicons. Con il consigliere regionale

Andrea Quartini e la consigliera dell’Unione Empolese Valdelsa Lisa Giuggiolini, constatammo degrado e illegalità. Partirono atti consiliari, ispezioni ed esposti. Il tempo sta dando risposta e ragione alle nostre denunce e continueremo a seguire gli sviluppi.
Mugnaini è uno dei tanti esempi della malaccoglienza che continuiamo a combattere.
Per questo nel primo dl sicurezza abbiamo fortemente voluto una norma di trasparenza che ora obbliga tutte le cooperative sociali – che svolgono attività a favore di stranieri immigrati – a pubblicare l’elenco dei soggetti a cui versano somme per servizi di integrazione, assistenza e protezione sociale.
Quella norma non è stata cancellata dal nuovo decreto sicurezza. L’abbiamo anzi rafforzata con una riforma del sistema di accoglienza che fa chiarezza sui servizi da fornire. Chiediamo anche al Viminale di rendere il più possibile pubblici i dati sulla gestione dell’accoglienza, con report almeno mensili.
Salvini tutto questo non l’ha fatto. Perché è facile usare l’immigrazione come arma di propaganda, più difficile è gestire il fenomeno, governarlo.
Noi invece continueremo a batterci per risultati concreti.