Home / LAVORI AULA / Con il nuovo anno ci aspettiamo lealtà e spinta su riforme

Con il nuovo anno ci aspettiamo lealtà e spinta su riforme

Il 2021 dovrà essere l’anno delle riforme istituzionali. Dobbiamo dare continuità alla voglia di cambiamento dei cittadini dimostrata con il Sì riformatore al referendum di settembre. Dal confronto annunciato oggi dal presidente Giuseppe Conte ci aspettiamo lealtà degli alleati e atteggiamenti costruttivi per una vera spinta al programma di riforme. Un anno fa in maggioranza concordavamo tutti su una legge elettorale proporzionale e su quella strada dobbiamo proseguire discutendo su soglia di sbarramento e preferenze.
La nostra agenda è chiara. Devono avanzare rapidamente le riforme costituzionali già votate in Parlamento, dal voto ai 18enni al Senato fino al referendum propositivo. Vogliamo poi una nuova legge sul conflitto d’interessi e sul lobbying e un netto impulso al voto elettronico.