Home / NEWS / LA NUOVA EUROPA

LA NUOVA EUROPA

eu puzzleQualche giorno fa ho scritto un post sulla possibilità di intesa sull’uscita dall’euro e le politiche anti-austerity tra il M5S e Syriza. Oggi le agenzie rilanciano le dichiarazioni di Beppe Grillo che sposa questa idea di collaborazione tra i paesi dell’area mediterranea in condizioni di gravi difficoltà economiche legate soprattutto alle imposizioni della Troika includendo anche Podemos, il partito spagnolo nato dalle proteste degli indignados.

All’epoca della formazione dell’EFDD ero capogruppo alla Camera del M5S e ricordo perfettamente la pressione che subivamo su questo tema: i giornali ci attaccavano aspramente (più di quanto facciano ogni giorno) per l’alleanza con l’Ukip di Nigel Farage, considerato di estrema destra e su tutti ci tartassava proprio quel Fatto Quotidiano che molti considerano “il giornale del Movimento” (non lo è affatto!).

Addirittura, in un’ospitata-trappola al FattoTv orchestrarono un’intervista tutta tesa a screditare il più possibile Farage al fine di estorcermi una qualche dichiarazione contro l’alleanza con lo UKIP. Allora io dissi esattamente ciò che si verificò poco dopo, ossia “andremo lì, conosceremo i possibili alleati e ci comporteremo di conseguenza”. Ora, con un po’ di ritardo (questo va ammesso) stiamo portando avanti un altro dei 7 punti programmatici delle elezioni europee, quello dell’alleanza con gli altri paesi in difficoltà contro l’austerity.

La nostra linea, lo diciamo sempre, non è né di destra e né di sinistra, bensì è in ottica anti-caste europee. La nostra idea è di mettere insieme i paesi europei in un’alleanza contro l’austerity, per esigere una profonda revisione dei trattati che  rischiano di gettare l’Europa intera nel baratro. E questo lo possiamo fare con Podemos e Syriza (di sinistra) e con Farage, dato che a prescindere dalle divergenze su temi come ogm, diritti civili, energia, anche il leader dell’Ukip, è contro le caste Ue.

L’obiettivo è di costruire una nuova Europa ma per farlo il primo passo è uscire dall’euro. In Gran Bretagna non hanno, per loro grande fortuna, questo problema, in Italia, Grecia e Spagna questo problema invece l’abbiamo e dobbiamo risolverlo quanto prima.

Leave a Reply

Scroll To Top