Home / NEWS / Autonomia Regioni, serve cautela e chiarezza

Autonomia Regioni, serve cautela e chiarezza

Il tema dell’autonomia alimenta illusioni e paure. Per questo occorre molta cautela nel metodo e nel merito.

▶️IL METODO 
Siamo di fronte a una procedura totalmente nuova, prevista dalla Costituzione, ma mai definita nel dettaglio. Non è pensabile che il Parlamento debba semplicemente prendere atto delle intese raggiunte tra lo Stato e le Regioni. Il cambiamento proposto va spiegato ai cittadini e merita una discussione ampia e vera PRIMA che le intese si chiudano. 
Non nascondiamoci: siamo di fronte a una riforma costituzionale mascherata. Non è detto poi che l’iniziativa legislativa appartenga esclusivamente al governo. 
Il senatore Calderoli, già lo scorso 21 giugno, ha legittimamente presentato un proprio disegno di legge sull’autonomia differenziata del Veneto. 
Ogni singolo parlamentare può presentare una proposta di legge in merito.
Rimane doverosa un’analisi approfondita delle bozze di intesa in tutte le commissioni.

▶️IL MERITO
#Autonomia non può significare secessione o egoismo. Ogni legittima richiesta dei territori deve tenere conto della Costituzione, dell’unità e della solidarietà nazionale, del principio dell’uguaglianza dei cittadini e del principio di leale collaborazione. Non possiamo accettare Stati nello Stato.

In un Paese che già si sente diviso, una politica responsabile deve unire e per questo deve prima garantire i livelli essenziali delle prestazioni in TUTTO il territorio nazionale.

Scroll To Top